Introduzione sezionePassaporti elettronici

Passaporti elettronici

Il Dipartimento del Tesoro, tra le sue molteplici competenze, si occupa anche della vigilanza e controllo sull’intero ciclo di produzione delle carte valori, inclusi i documenti elettronici, tra cui il passaporto.

Nel caso sia necessario richiedere il rimborso di errati versamenti effettuati sul conto corrente postale n. 67422808 per il rilascio del passaporto elettronico, il nuovo modulo dovrà essere inviato allegando in originale, il bollettino postale completo relativo al pagamento (attestazione di versamento, ricevuta di versamento e ricevuta di accredito), indicando le motivazioni nonché comunicando il proprio codice fiscale e il domicilio.
L’ufficio, esaminata la richiesta e la relativa documentazione ed effettuate le necessarie verifiche, accertato il diritto alla restituzione della somma, da cui sono detratte le spese relative alle commissioni postali, predispone il bonifico domiciliato e invia all’avente diritto la comunicazione da presentare all’ufficio postale per la riscossione della somma dovuta.

Ai sensi del vigente regolamento “Bancoposta”, l’avente diritto, trascorsi 3 giorni lavorativi dalla data del protocollo della comunicazione, potrà incassare il predetto importo presso qualunque ufficio postale presente sul territorio nazionale, presentando:

  • la lettera ricevuta dal Ministero;
  • un valido documento di riconoscimento;
  • il codice fiscale.

 

Il bonifico domiciliato in questione può essere riscosso, previa decadenza, entro e non oltre l’ultimo giorno del mese successivo a quello della data della comunicazione (es. “Prot: DT 00000 – 15/03/2019” scadenza entro e non oltre il 30/04/2019).

 

SCARICA MODULO RICHIESTA RIMBORSO VERSAMENTO

 

Contatti Ufficio
Dipartimento del tesoro 

  • via Salaria, 712 – 00138 ROMA

  • Tel

    +39 0685082976 – 0685083563
  •  

    +39 0685082116 – 0685082408

Contenuti correlati