Introduzione sezioneDirezione V - Regolamentazione e Vigilanza del Sistema Finanziario

Direzione V - Regolamentazione e Vigilanza del Sistema Finanziario

La Direzione V si articola in uffici dirigenziali non generali e svolge le seguenti funzioni:

  • analisi, regolamentazione e politiche di vigilanza del sistema bancario, finanziario e dei pagamenti, dei mercati finanziari e dei relativi operatori, ivi inclusi i fondi pensione, gli intermediari finanziari disciplinati nel testo unico bancario e l'attività finanziaria delle imprese di assicurazione;
  • vigilanza in materia di stabilità finanziaria e gestione delle crisi in ambito bancario/finanziario;
  • politiche di educazione e inclusione finanziaria, segreteria tecnica del Comitato per la programmazione e il coordinamento dell'attività di educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale, di cui all'articolo 24-bis del decreto-legge 23 dicembre 2016, n. 237, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 febbraio 2017, n. 15;
  • vigilanza sulla Banca d'Italia, spettante al Ministero in base a speciali disposizioni, vigilanza sulle fondazioni bancarie;
  • analisi dei rischi di vulnerabilità del sistema finanziario, politiche di sicurezza e di prevenzione e contrasto all'utilizzo dello stesso per fini illeciti (contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo, usura);
  • procedimenti sanzionatori per violazioni della normativa di prevenzione del riciclaggio di denaro e in materia valutaria;
  • segreteria del Comitato di sicurezza finanziaria, embarghi finanziari;
  • rapporti con le istituzioni dell'Unione europea e con gli organismi internazionali nelle materie di competenza.
Stefano Cappiello

DIRIGENTE GENERALE
Stefano Cappiello

Contenuti correlati