Introduzione sezioneIstruzioni per la presentazione della relazione operativa e della nuova domanda di contribuiti da parte dei Confidi già attivi

Istruzioni per la presentazione della relazione operativa e della nuova domanda di contribuiti da parte dei Confidi già attivi

Istruzioni per la relazione operativa dei Confidi e per la nuova domanda

I Confidi che hanno beneficiato dei contributi del Fondo per la prevenzione dell’usura devono presentare attraverso la piattaforma web https://uploaderdt.mef.gov.it, entro il 31 marzo di ogni anno, una relazione firmata dal legale rappresentante, in merito all’operatività dell’anno precedente (art. 10 D.P.R. 315/97 e circolari 2013-2015), in cui si attesti:

  1. l’ammontare dei prestiti garantiti;
  2. l’elenco dei beneficiari, con l’indicazione dei finanziamenti deliberati, della rispettiva scadenza, dell’importo della garanzia prestata, della percentuale in rapporto al finanziamento e l’eventuale nominativo del soggetto cogarante con la relativa percentuale di garanzia;
  3. l’elenco delle garanzie escusse, distinto per banca con il relativo importo pagato, degli eventuali recuperi e delle spese legali sostenute;
  4. l’ammontare del Fondo speciale antiusura tenuto conto delle garanzie concesse, esclusivamente per i Confidi;
  5. il rendiconto delle spese di gestione del fondo antiusura, che il Confidi provvederà a recuperare se, entro il 30 giugno, non saranno rilevati errori o incongruenze e se l’ammontare delle citate spese non supererà né l’ammontare degli interessi netti maturati nel corso dell’ultimo anno sul Fondo speciale antiusura né l’1% dell’ammontare delle pratiche deliberate;
  6. la scheda sintetica da allegare alla relazione firmata dal legale rappresentante, da aggiornarsi annualmente a cura dei Confidi.
  7. l’allegato alla relazione sull’operatività col dettaglio di escussioni ed interessi.
  8. i saldi dei conti correnti sui quali sono depositati i fondi antiusura, limitatamente all’ultimo trimestre dell’anno precedente.

Con le stesse modalità, i confidi possono presentare domanda per ricevere nuovi contributi.

L’eventuale domanda deve indicare:

 

  • l’ammontare dello stanziamento effettuato per la costituzione del Fondo speciale antiusura;
  • l’ambito territoriale di riferimento e il settore economico di competenza del Fondo speciale antiusura;
  • l’ammontare del contributo richiesto;
  • il numero del conto corrente bancario sul quale accreditare il contributo, specificando la banca, la sede, la filiale o lo sportello;
  • una dichiarazione resa dal legale rappresentante circa l’iscrizione del Confidi all’elenco generale e la conformità alle caratteristiche del Fondo speciale antiusura di cui all’art. 7, nonché ai requisiti di cui al D.M. 6 agosto 1996.

Contenuti correlati