Introduzione sezioneRapporto Valutazione Italia e Follow-Up

Rapporto Valutazione Italia e Follow-Up

Periodicamente e a rotazione, tutti i paesi membri del Fatf-Gafi, inclusa l’Italia, sono soggetti ad una valutazione sulla capacità del sistema di prevenire il riciclaggio e il finanziamento del terrorismo.
La precedente valutazione dell’Italia è stata condotta nel 2005. Gli esiti della più recente valutazione, condotta nel 2015 e pubblicata nel febbraio 2016, sono illustrati nel Detailed assessment report - Mutual evaluation report predisposto dal Fondo monetario internazionale (Fmi).
Il rapporto descrive il sistema normativo e l’azione svolta dall’Italia nella prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo e ne fa una dettagliata analisi.
Nel rapporto, sono individuate tre aree di rischio maggiore: evasione fiscale, criminalità organizzata e corruzione.
Il rischio legato al terrorismo e al suo finanziamento è presente, ed è in crescita dopo gli attacchi terroristici dell’Isis.
Nonostante il peso di tali rischi, le azioni di contenimento e contrasto condotte dall’Italia sono ritenute efficaci.
Il rapporto raccomanda comunque diverse azioni volte a potenziare il sistema.

Il rapporto, redatto dal Fondo monetario internazionale (Detailed assessment report) e adottato dalla Plenaria Gaf-Fatf viene pubblicato, nella versione ufficiale in lingua inglese (Mutual evaluation report of Italy), sul sito del Fmi e del Gafi-Fatf.

Contenuti correlati