Il Dipartimento del Tesoro

Introduzione sezionePortafoglio Derivati

Portafoglio Derivati

In questa pagina sono rese disponibili, e aggiornate con cadenza trimestrale, alcune informazioni quantitative riguardanti il portafoglio di operazioni in derivati in essere del Mef.
In ciascuna delle tabelle sono riportati i nozionali e i valori di mercato dei segmenti in cui si può suddividere il portafoglio stesso. Questi segmenti sono:

  • 1. Per quanto riguarda i derivati sul debito:
    • a. i cross currency swap, che sono riferiti alle emissioni denominate in valuta estera;
    • b. gli “Irs ( interest rate swap) di copertura”, che sono riferiti alle emissioni di titoli del programma Mtn denominate in euro;
    • c. gli “Irs di duration”, che ricomprendono tutte le posizioni riconducibili alla strategia di protezione dal rialzo dei tassi di interesse e che, in alcuni casi, vedono associata agli Irs la vendita di receiver swaption;
    • d. gli “Irs ex-Ispa”, che includono tutti i contratti derivati associati alle passività della società Infrastrutture s.p.A. oggetto dell’accollo da parte del Tesoro disposto dalla legge finanziaria per il 2007;
    • e. le "Swaption", nelle quali sono rappresentate le receiver swaption stand-alone, ossia non collegate a Irs preesistenti.
  •  

  • 2. Per quanto riguarda i derivati su attivi, si tratta delle posizioni assunte ai sensi della legge Finanziaria per il 2005 a valere su mutui attivi nei confronti di enti pubblici, trasferiti al Tesoro dal bilancio della Cassa Depositi e Prestiti e seguito della trasformazione di quest’ultima in Spa.

 

Sono infine riportati i nozionali e i valori di mercato relativi al portafoglio complessivo.

 

Informazioni più approfondite sul portafoglio derivati del Mef e sulla sua evoluzione nel tempo sono contenute nelle edizioni annuali del Rapporto sul Debito Pubblico.


Introduzione sezionePortafoglio Derivati