Introduzione sezioneBuoni del Tesoro Poliennali step up (BTP Futura)

Buoni del Tesoro Poliennali step up (BTP Futura)

I BTP Futura sono gli unici Titoli di Stato riservati esclusivamente ai risparmiatori individuali e affini (il cosiddetto mercato retail).

 

Si chiamano “Futura” perché sono pensati come formula di tutela del risparmio capace di sostenere anche il “futuro del Paese”, con particolare riferimento al superamento della crisi sanitaria ed economica derivata dal COVID19.

 

Le cedole, pagate semestralmente, crescono nel tempo in base ad un meccanismo “step up”, con rendimenti minimi prefissati. La serie dei tassi minimi viene comunicata prima dell’emissione e, alla chiusura della stessa, può essere confermata o rivista esclusivamente al rialzo.

 

Il BTP Futura prevede anche un premio fedeltà calcolato come segue.

 

All’investitore persona fisica che ha acquistato i BTP Futura in prima e seconda emissione, rispettivamente di durata 10 e 8 anni, durante i giorni del periodo di collocamento e li avrà detenuti fino alla scadenza, verrà corrisposto un premio con valore compreso tra l’1% e il 3% lordo sul valore nominale dell’investimento, calcolato sulla base della media del tasso di crescita annuo del PIL nominale dell’Italia registrato dall’ISTAT nel periodo di vita del titolo.

 

All’investitore persona fisica che acquista i BTP Futura in terza emissione, di durata 16 anni, durante i giorni del periodo di collocamento e li detiene fino alla fine dei primi otto anni di vita, verrà corrisposto un premio intermedio con un minimo pari allo 0,4% del capitale investito, fino ad un massimo dell’1,2%, pari al 40% della media del tasso di crescita annua del PIL nominale registrata dall'anno di emissione del titolo all'anno precedente la scadenza dei primi otto anni di vita del titolo. Alla scadenza finale del titolo, all’investitore persona fisica che avrà detenuto i titoli sin dall’emissione, verrà corrisposto il premio finale costituito da due componenti:

  • la prima, pari al restante 60% della media del tasso di crescita annua del PIL nominale registrata nei primi otto anni di vita del titolo, con un minimo dello 0,6% fino ad un massimo dell’1,8% del capitale investito;
  • la seconda, calcolata in base alla media del tasso di crescita annua del PIL nominale dal nono al sedicesimo anno, con un minimo dell’1% ed un massimo del 3% del capitale investito.

 

Il collocamento dei BTP Futura avviene sulla piattaforma MOT (il mercato telematico delle obbligazioni e titoli di Stato di Borsa Italiana).

 

Il titolo può essere acquistato in banca, presso l’ufficio postale o attraverso il canale dell’acquisto online, mediante il proprio internet banking, se abilitato alle funzioni di trading.

 

Per ulteriori informazioni consulta la sezione delle comunicazioni sulle emissioni Btp Futura all’interno della quale troverai anche le FAQ Btp Futura.

Contenuti correlati