Introduzione sezioneConsultazione pubblica concernente lo schema di Decreto legislativo per l’attuazione della direttiva (UE) 2017/828 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2017, che modifica la direttiva 2007/36/CE per quanto riguarda l’incoraggiamento dell’impegno a lungo termine degli azionisti

Consultazione pubblica concernente lo schema di Decreto legislativo per l’attuazione della direttiva (UE) 2017/828 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2017, che modifica la direttiva 2007/36/CE per quanto riguarda l’incoraggiamento dell’impegno a lungo termine degli azionisti

La Direttiva (UE) del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 maggio 2017 (Shareholder Rights Directive, SHRD2), pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 20 maggio 2017, ha modificato la Direttiva 2007/36/CE relativa all’esercizio di alcuni diritti degli azionisti di società quotate (Shareholder Rights Directive, SHRD) per quanto riguarda l’incoraggiamento dell’impegno a lungo termine degli stessi. I competenti uffici del Dipartimento del Tesoro, ai fini della redazione dello schema di decreto legislativo di recepimento della predetta direttiva, hanno predisposto, previo confronto a livello tecnico con gli uffici delle Autorità di vigilanza competenti, un documento di consultazione contenente le modifiche (in grassetto, barrato e – per l’eventuale inserimento di un comma 8-xx sul quale si chiede al mercato di fornire elementi – in corsivo) da apportare al Codice Civile, al Decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (TUF), al Decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 e al Decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252. Tale documento, che rappresenta un testo in relazione al quale sono ancora in corso approfondimenti tecnici, costituirà la base dello schema di decreto legislativo di recepimento della direttiva (UE) 2017/828 (SHRD2).
Il termine di recepimento della direttiva è fissato al 10 giugno 2019.
Si sottopone, quindi, a consultazione il citato documento al fine di acquisire valutazioni, osservazioni e suggerimenti da parte dei soggetti interessati.
Il termine per l’invio delle osservazioni è fissato al 18 dicembre 2018.

Le osservazioni possono essere inviate al seguente indirizzo e-mail: dt.direzione4.ufficio7@mef.gov.it.
La consultazione è curata dall’Ufficio VII – Direzione IV del Dipartimento del Tesoro.

I commenti pervenuti saranno resi pubblici al termine della consultazione, salvo espressa richiesta di non divulgarli. Il generico avvertimento di confidenzialità del contenuto della e-mail, in calce alla stessa, non sarà considerato una richiesta di non divulgare i commenti inviati.

Contenuti correlati