Introduzione sezioneAgevolazioni fiscali per gli operatori bancari di finanza etica e sostenibile: in consultazione lo schema di decreto fino al 24 ottobre

Agevolazioni fiscali per gli operatori bancari di finanza etica e sostenibile: in consultazione lo schema di decreto fino al 24 ottobre

E’ in consultazione pubblica da oggi, sul sito del Dipartimento del Tesoro, lo schema di decreto ministeriale recante l’attuazione delle norme contenute nell’art. 111-bis del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, come modificato dalla legge 11 dicembre 2016, n. 232, sulla disciplina degli operatori bancari di finanza etica e sostenibile.
L'art. 111-bis del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, come modificato dall’articolo 1, comma 51, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, determina i requisiti che gli operatori bancari di finanza etica e sostenibile devono possedere per poter usufruire delle agevolazioni fiscali previste al comma 2.
Il comma 3 dell’art. 111-bis prevede che, con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, sentita la Banca d’Italia, siano stabilite le norme di attuazione delle disposizioni dell'art. 111-bis dalle quali non possono derivare oneri a carico della finanza pubblica superiori a 1 milione di euro annui.

Si sottopone a consultazione lo schema di decreto al fine di acquisire valutazioni, osservazioni e suggerimenti da parte dei soggetti interessati.

Il termine per l’invio delle osservazioni è fissato al 24 ottobre 2019.

Le osservazioni possono essere inviate al seguente indirizzo e-mail:

dt.direzione4.ufficio6@tesoro.it

La consultazione è curata dall’Ufficio VI – Direzione IV del Dipartimento del Tesoro.
I commenti pervenuti saranno resi pubblici al termine della consultazione, salvo espressa richiesta di non divulgarli. Il generico avvertimento di confidenzialità del contenuto della e-mail, in calce alla stessa, non sarà considerato una richiesta di non divulgare i commenti inviati.

Contenuti correlati