Introduzione sezioneBTP Futura: il nuovo Titolo di Stato retail in emissione dal 6 luglio

BTP Futura: il nuovo Titolo di Stato retail in emissione dal 6 luglio

Si chiama BTP Futura, è riservato esclusivamente ai risparmiatori individuali e affini (retail) e sarà emesso per la prima volta da lunedì 6 luglio a venerdì 10 luglio (fino alle ore 13). È il nuovo Titolo di Stato presentato oggi dal Direttore Generale del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze, Alessandro Rivera, e dal Responsabile del Debito Pubblico, Davide Iacovoni, nel corso di una conferenza stampa via streaming.

 

Pensata per “il futuro del Paese”, come anticipato nella revisione delle linee guida del debito pubblico 2020 e come già avvenuto per il BTP Italia del maggio scorso, questa emissione sarà interamente dedicata a finanziare le spese previste dagli ultimi provvedimenti varati dal Governo per affrontare l’emergenza da Covid-19 e sostenere la ripresa del Paese.

 

Ulteriore elemento distintivo del nuovo titolo sono le cedole semestrali step-up, calcolate in base a tassi prefissati e crescenti nel tempo. La serie dei tassi minimi garantiti di questa prima emissione sarà comunicata venerdì 3 luglio. Non sono previsti tetti o riparti: la domanda, a partire da un lotto minimo di 1.000 euro, sarà completamente soddisfatta, salvo la facoltà, da parte del Ministero, di chiudere anticipatamente l’emissione.

 

Nuovo anche il premio fedeltà che rifletterà la crescita economica nazionale: avrà un valore minimo garantito pari all’1% del capitale investito, ma potrà aumentare fino ad un massimo del 3% dell’ammontare sottoscritto, sulla base della media del tasso di crescita annuo del PIL nominale dell’Italia registrato dall’ISTAT nel periodo di vita del titolo. Il premio sarà corrisposto solo a chi acquisterà il titolo nei giorni di emissione e lo deterrà fino a scadenza.

 

La durata del primo BTP Futura, compresa fra gli 8 anni e i 10 anni, verrà comunicata il prossimo 19 giugno.

 

Il collocamento avrà luogo sulla piattaforma MOT (il mercato telematico delle obbligazioni e titoli di Stato di Borsa Italiana) attraverso due banche dealers: Banca IMI S.p.A, e Unicredit S.p.A.

 

Il Titolo potrà essere acquistato rivolgendosi al proprio referente in banca o presso l’ufficio postale. In considerazione delle attuali circostanze e per favorire la massima partecipazione dei risparmiatori, sarà possibile utilizzare anche il canale dell’acquisto online, mediante il proprio internet banking, se abilitato alle funzioni di trading.

Contenuti correlati