Introduzione sezioneAl via i primi gruppi di lavoro del G20 Finance Track

Al via i primi gruppi di lavoro del G20 Finance Track

A pochi giorni dal passaggio di consegne ufficiale tra l’Arabia Saudita e l’Italia, la Presidenza Italiana G20 inizia il suo percorso che si concluderà con il Summit dei Capi di Stato e di Governo, in programma il 30-31 ottobre 2021 a Roma. Questa settimana sono in calendario i primi due incontri ufficiali dei gruppi di lavoro del Finance Track, la filiera finanziaria del G20.

 

Il Finance Track si articola in diversi gruppi di lavoro dedicati alla crescita sostenibile e inclusiva, all’architettura finanziaria internazionale, alle infrastrutture e all’inclusione finanziaria.

 

Vista l’attuale situazione internazionale e le conseguenti misure di prevenzione alla diffusione del Coronavirus, i primi incontri della Presidenza Italiana si terranno in modalità virtuale, come già avvenuto durante l’intera Presidenza saudita. Gli incontri di questa settimana seguono di qualche giorno un primo seminario tenutosi il 3 dicembre scorso, sull’impatto degli investimenti e la finanza per lo sviluppo.

 

Ieri, lunedì 14 dicembre, hanno preso il via i lavori del gruppo dedicato alle infrastrutture. Un incontro tecnico per lanciare le priorità della Presidenza italiana. Il gruppo fu istituito nel 2014 con il nome di Infrastructure Investment Working Group. Sospeso nel 2017, fu rilanciato l’anno successivo durante la Presidenza argentina con l’attuale dicitura Infrastructure Working Group. All’interno di questo gruppo di lavoro avviene il confronto tra i membri G20 per l’indirizzo di politiche globali volte a migliorare la preparazione, la manutenzione, il finanziamento e la realizzazione di investimenti infrastrutturali di qualità.

 

La crisi Covid-19 ha mostrato chiaramente l’importanza di una rete infrastrutturale solida e resiliente. Le infrastrutture, in primis quelle sanitarie e in parallelo quelle delle telecomunicazioni, della connettività e della logistica, saranno alla base della ripartenza economica e richiederanno investimenti mirati. Tali investimenti dovranno essere indirizzati verso la creazione e la manutenzione di infrastrutture resilienti, in grado di assorbire eventuali shock futuri. Per garantire una ripresa inclusiva, sarà necessario creare le condizioni per la realizzazione di una rete di infrastrutture innovative, accessibili a tutti e in grado di garantire la sostenibilità ambientale e mitigare i rischi del cambiamento climatico.

 

Sempre questa settimana, giovedì 17 dicembre, prenderanno il via le attività del gruppo di lavoro sull’Architettura Finanziaria Interazionale. Il Gruppo ha l’obiettivo di migliorare la stabilità e la coesione del sistema finanziario internazionale, affrontando le sfide legate alla sostenibilità e alla trasparenza del debito, al rafforzamento della resilienza economica e degli strumenti di protezione finanziaria degli Stati e del monitoraggio dei rischi connessi alla volatilità dei flussi di capitale. Il Gruppo si occupa inoltre delle modalità di finanziamento delle politiche di sviluppo nei Paesi a basso reddito e del coordinamento tra le istituzioni finanziarie internazionali.

 

Proseguendo nel lavoro svolto durante la Presidenza Saudita, nel 2021 il Gruppo si occuperà, in particolare, di trovare soluzioni per tutelare le economie più fragili che stanno pagando il prezzo più alto di questa crisi. Dopo l’importante decisione di estendere l’iniziativa di sospensione del servizio del debito fino a giugno 2021 per i paesi maggiormente in difficoltà, sarà necessario valutare quali misure adottare per garantire l’avvio di una ripresa economica sostenibile, duratura e inclusiva. A tal fine, verranno valutati, tra gli altri, strumenti di governance per la gestione degli investimenti e finanziamenti per lo sviluppo, tra i quali le Country Platforms.

 

Il gruppo analizzerà e valuterà inoltre le cause e l’impatto dei (de)flussi di capitali in tempo di crisi e della digitalizzazione sul sistema finanziario e monetario.

 

Questi sono solo alcuni tra i temi che saranno al centro delle discussioni che, nel corso del 2021, si terranno all’interno dei gruppi di lavoro della filiera finanze. Tali discussioni convergeranno nei regolari incontri dei Ministri delle Finanze e dei Governatori delle Banche Centrali, con il primo in programma per il 26-27 febbraio 2020.

 

Il prossimo incontro dei gruppi di lavoro del Finance Track riguarderà il Framework Working Group, in calendario per martedì 12 gennaio 2021.

Contenuti correlati