Introduzione sezioneBTP Green: pubblicato il Framework per le emissioni del nuovo titolo di stato

BTP Green: pubblicato il Framework per le emissioni del nuovo titolo di stato

Un nuovo titolo di stato collegato alla finanza sostenibile, è il BTP Green dedicato al finanziamento delle spese per la transizione ecologica dell’Italia e già preannunciato nelle Linee Guida sulla gestione del debito pubblico 2021.

 

Il Direttore Generale del Tesoro, Alessandro Rivera, e il Direttore Generale del Debito Pubblico, Davide Iacovoni, hanno presentato oggi il green bond italiano insieme al Quadro di riferimento per l’emissione di Titoli di Stato Green, il documento che illustra la strategia ambientale dell’Italia e i quattro meccanismi essenziali che accompagneranno l’emissione dei BTP Green: i criteri di selezione delle spese del bilancio dello Stato ammissibili per le emissioni del nuovo Titolo di Stato, l’utilizzo del loro ricavato, il monitoraggio e l'impatto ambientale delle spese stesse.

 

Frutto di un complesso lavoro di raccolta di dati e informazioni nell’ambito del Comitato interministeriale BTP Green - incaricato di individuare le informazioni circa le spese potenzialmente ammissibili al finanziamento, fornire al MEF le informazioni necessarie per tracciarle e pubblicare un report annuale sull’allocazione delle risorse e i loro effetti rispetto agli obbiettivi di sostenibilità ambientale - la redazione del Framework ha ricevuto un supporto tecnico nell’ambito del progetto “Sustainable Finance and Investments for the Transition to a Green Economy”, finanziato dall’Unione Europea tramite il Programma di Sostegno alle Riforme Strutturali.
Nel processo, a supporto del Dipartimento del Tesoro, anche due banche selezionate tra gli Specialisti in titoli di Stato in veste di structuring advisors: Crédit Agricole Corp. Inv. Bank e Intesa Sanpaolo S.p.A.
Il Quadro di riferimento per l’emissione di Titoli di Stato Green ha ricevuto anche la Second Party Opinion da parte di Vigeo Eiris, un organismo indipendente di valutazione appositamente selezionato a questo scopo; una certificazione ex ante della coerenza del Framework con gli obiettivi ambientali - e la più ampia strategia di sostenibilità dell’Italia in considerazione delle spese ammissibili ai Green Bond Principles - redatti dall’ICMA, e dei Green Bond Standards attualmente in discussione da parte dell’Unione europea.

 

I BTP Green finanzieranno le spese destinate a contribuire alla realizzazione degli obiettivi ambientali delineati dalla Tassonomia europea delle attività sostenibili: mitigazione dei cambiamenti climatici, adattamento ai cambiamenti climatici, uso sostenibile e protezione delle risorse idriche e dell’ambiente marino, transizione ad un‘economia circolare, prevenzione e controllo dell'inquinamento, protezione, miglioramento e ripristino della biodiversità, degli ecosistemi e dei servizi ambientali. Le emissioni del nuovo titolo di Stato aiuteranno, inoltre, l'Italia a sostenere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU.

 

Contenuti correlati