Introduzione sezioneQuarto incontro del Gruppo Framework G20: Rischi e opportunità della ripresa economica

Quarto incontro del Gruppo Framework G20: Rischi e opportunità della ripresa economica

Giovedì 29 aprile 2021, i Membri del Gruppo di lavoro Framework (Framework Working Group - FWG) del G20si sono incontrati virtualmente per la quarta riunione ufficiale sotto la Presidenza italiana G20. Il Gruppo Framework ha il compito di valutare l’evoluzione della congiuntura economica globale, coordinando al tempo stesso le politiche volte a favorire una crescita robusta, sostenibile, bilanciata e inclusiva. In seguito alla crisi provocata dalla pandemia, uno degli obiettivi primari del FWG è proporre misure di politica economica per favorire la ripresa globale e monitorare gli eventuali rischi macro economici.

 

Facendo seguito all’avanzamento su questi temi fatto dai Ministri delle Finanze e dai Governatori delle Banche Centrali del G20 nel loro secondo incontro ufficiale, questo quarto incontro del FWG si è concentrato sui possibili rischi macro-economici legati all’adeguamento delle misure normative al mutare degli scenari nel quale tali norme vengono poste in essere.

 

Nella riunione ministeriale finanze di aprile, Ministri e Governatori decisero unanimemente di continuare con misure di supporto alle economie del G20, in questa fase di crisi, e valutarono positivamente la possibilità di un’estensione di tali misure fino a quando le condizioni economico-sanitarie lo rendano necessario. Tuttavia, mentre alcune economie si muovono verso una fase di apertura, il supporto economico non può essere generalizzato ma deve essere indirizzato strategicamente attraverso un insieme di norme macro economiche che tengano conto delle caratteristiche specifiche di ogni paese. Le economie affronteranno diverse fasi della crisi e di conseguenza la ripresa sarà caratterizzata da disomogeneità tra paesi.

 

I Membri del Gruppo Framework hanno discusso di questi temi e concordano sulla necessità di continuare il monitoraggio – con il supporto delle Organizzazioni Internazionali – dei rischi in modo sistematico, soprattutto in questa fase di avvio della ripresa economica.

 

Nel corso del 2020 e nei primi mesi del 2021, la portata e gli obiettivi del supporto economico e fiscale sono stati differenti tra i vari paesi. Si sono registrati svariarti sostegni economici diretti e indiretti al mercato del lavoro, al mondo delle imprese e alle famiglie. Seppur in molti paesi i piani di vaccinazione sono già stati avviati, lo scenario economico globale rimane fragile e soggetto a rischi. Per il futuro, il FWG sostiene che il processo normativo e le misure di supporto dovranno attraversare varie fasi. Lo sviluppo e la durata di tali fasi dipenderà in larga misura dall’intensità della crisi.

 

In un primo momento, caratterizzato da un continuo supporto emergenziale, sarà necessario proseguire con un supporto economico rivolto primariamente al superamento della crisi sanitaria, alleviando i disagi e cercando di minimizzare le ferite economiche della pandemia.

 

Conseguentemente, non appena verrà raggiunto un livello sufficiente di distribuzione dei vaccini e la crisi sanitaria darà segni di rallentamento, sarà possibile iniziare con la rimozione delle restrizioni e avviare una seconda fase. Se da un lato, in questa fase l’economia inizierà a dare segnali di ripartenza, sarà fondamentale re-indirizzare il supporto economico al fine di salvaguardare la ripresa economica. I paesi dovranno impegnarsi per garantire una sostenibilità delle finanze pubbliche nel lungo periodo e affrontare la crescita del debito.

 

In tutte fasi, sarà importante inoltre considerare le sfide per l’economia globale già presenti prima della crisi, oltre ad implementare misure rivolte ad un incremento della produttività e affrontare il cambiamento climatico. Sarà fondamentale fare tesoro di quanto la crisi ha potuto insegnare. Ad esempio, la pandemia ha mostrato in che misura la trasformazione digitale possa rappresentare un fattore trainante della ripresa economica e favorire la crescita della produttività anche per il mondo post-COVID 19. Il contributo che la digitalizzazione e l’economia verde possono dare per una ripresa sostenibile sono stati oggetto di ampie discussioni in precedenti incontri G20 di alto livello.

 

Guardando al futuro, sarà importante per i Membri G20 lavorare insieme per scambiarsi esperienze in ambito di misure macro economiche in grado di minimizzare ricadute negative. In questo senso, un approccio comune e uno scambio di informazioni trasparente sulle misure poste in essere sarà vantaggioso in termini di comprensione del contesto nel quale i diversi paesi si trovano ad operare e aiuterà a gestire meglio eventuali ricadute negative. In quest’ottica, il Gruppo Framework chiede alle Organizzazioni Internazionali di continuare nel monitoraggio di questi rischi, di individuare eventuali segnali d’allarme e fornire aggiornamenti regolari al FWG e più in generale al G20 nel suo complesso.

 

Il confronto tra i Membri del Gruppo Framework continuerà nella riunione in programma per il 9 e 10 giugno, un mese prima della riunione ufficiale dei Ministri delle Finanze e dei Governatori delle Banche Centrali del G20 di luglio a Venezia.

Contenuti correlati